chi sono

Luca Intona è nato all’inizio degli anni Ottanta. Lettore precoce e accanito, divora l’opera omnia di Tolstoj, Dostojevski, Gogol’, Balzac, Baudelaire, Proust e Hawthorne. Al compimento del decimo anno d’età, riceve in dono una copia di un noto romanzo di Alberto Bevilacqua. Passano poche settimane e il piccolo Luca cade vittima di una rara forma di disturbo bipolare. In seguito a un consulto medico, viene intrapresa una terapia farmacologia e psicoterapica che dà in breve notevoli risultati. Prima dei quindici anni, è in Tibet. Durante una festa tibetana, viene riconosciuto e additato alla folla quale ultima incarnazione del Dalai Lama. Nuova crisi depressiva e fuga. Da questo momento in poi, le notizie sono frammentarie. Lavora come minatore in Perù, poi come assistente del dogo argentino di un notabile di Mendoza. Dieci anni dopo, decide di mettersi in proprio e apre questo blog (clicca qui per visitare il blog precedente).

Contatti

  • mail: lucaintona@gmail.com
  • skype: lucaintona



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: